Pene Curvo Congenito

Curvatura congenita del pene, Pene curvo congenito, la malformazione taciuta

Turinys

    curvatura congenita del pene

    Nelle forme acquisite, la causa ad oggi è sconosciuta. Una delle teorie più accreditate è quella dei micro-traumi durante l'attività sessuale. Questo tipo di incidente richiede che curvatura congenita del pene sia uno stato di erezione, e quindi si verifica di solito durante i rapporti sessuali quando il pene scivola fuori dalla vagina e si piega bruscamente contro il perineo o la sinfisi pubica, con conseguente lacerazione della tunica albuginea dei corpi cavernosi", illustra Sansalone.

    curvatura congenita del pene

    La patologia si caratterizza con la comparsa inizialmente di tessuto fibrotico e poi di vere e proprie placche calcifiche a livello della tonaca albuginea una tonaca di tessuto connettivo e cellule muscolari lisce e fibre elastiche che avvolge tutto il pene che provocano dolore nelle fasi iniziali della malattia e spesso disfunzione erettile.

    Le conseguenze hanno un impatto sulla vita sessuale dei soggetti che devono confrontarsi con una penetrazione difficile o impossibile, eiaculazione precoce, disfunzione erettile, accorciamento del pene, con un corollario di aspetti psicologici legati a vergogna e insicurezza.

    curvatura congenita del pene

    Le placche che si formano in età adulta possono essere inizialmente, quando la malattia non è ancora stabilizzata, trattate con successo mediante laser e curvatura congenita del pene, ma la maggior parte dei pazienti si rivolge al medico quando il problema è stabilizzato.

    La chirurgia urologica ha diverse possibilità di trattamento: sono infatti oltre 50 le tecniche messe a punto. Raramente si curvatura congenita del pene avere anche l'estruzione della protesi sotto il glande", sottolineano gli esperti riuniti a congresso.

    curvatura congenita del pene

    La Chirurgia risolutiva è la correzione della curvatura e il ripristino della funzione sessuale e si avvale sostanzialmente di tre modalità terapeutiche: chirurgia di accorciamento controlaterale alla placca fibrosa agendo su tessuto sano, chirurgia di allungamento condotta sul tessuto patologico e la chirurgia protesica.